Come riparare un cambio?

Il cambio è uno dei componenti principali che consentono al veicolo di muoversi in avanti e indietro. Il suo compito è quello di ridurre o aumentare la forza motrice per adattarla alla velocità delle ruote. È il cambio che trasferisce la potenza dal motore alle ruote in modo che l'auto possa muoversi. Tuttavia, molti guasti possono influire sul Come funziona il cambio. È quindi essenziale pianificare la sua riparazione il prima possibile.

La riparazione del cambio non può essere improvvisata. È necessario riconoscere i sintomi di un guasto, conoscere il tipo di cambio di cui è dotata l'auto, comprendere la procedura di riparazione e prevedere la possibilità di sostituire il cambio difettoso.

 

Come faccio a sapere quando è necessaria una riparazione?

Il cambio è progettato per durare quanto la vostra auto, almeno in condizioni di utilizzo normale. Dovrebbe quindi durare almeno 300.000 km. In pratica, diversi elementi possono ridurre questa notevole durata di vita:

  • uno stile di guida aggressivo;
  • trascurare i controlli e la manutenzione del cambio (controllo dei livelli dei fluidi, riempimento dell'olio, cambio dell'olio, ecc;)
  • scosse ;
  • l'uso di una forza eccessiva quando si aziona la leva del cambio;
  • un malfunzionamento del sistema meccatronico;
  • lo stato delle strade ;
  • ecc.

I problemi al cambio raramente passano inosservati. In effetti, ci sono molti segnali che aiutano a identificare la presenza di un guasto. Se si presta attenzione, è facile individuarli. Quando si sente un rumore continuo di fruscii, di solito è perché i cuscinetti degli alberi di trasmissione sono in cattive condizioni. C'è il rischio che si rompano e causino la distruzione dell'intera trasmissione. Se diventa impossibile innestare la leva del cambio in una o più posizioni, è probabile che il sistema di selezione delle marce sia bloccato o che il leveraggio sia guasto. Anche la mancanza di olio e la contaminazione dell'olio possono essere la causa. Si sentono rumori di scricchiolio quando si cambia marcia e/o l'innesto delle marce diventa difficile? Ciò può indicare che i sincronizzatori sono usurati o che gli ingranaggi non sono sufficientemente lubrificati, il che impedisce loro di ingranare con le ruote dentate.

 

 

I sintomi possono variare anche a seconda del tipo di cambio. Nella maggior parte dei casi, i guasti di una BV manuale (o meccanica) si manifestano con una difficoltà nel cambiare le marce o con la sensazione che il cambio sia duro, come se opponesse resistenza ai vostri input. Può anche accadere che le marce saltino o che il sistema di trasmissione diventi anormalmente rumoroso. In altri casi, potrebbero esserci perdite d'olio sotto la scatola del cambio.

Con i cambi automatici, occorre prestare attenzione se si notano scatti all'avvio, al cambio e/o all'accelerazione. Allo stesso modo, è consigliabile far controllare rapidamente il BVA se si avvertono rumori stridenti o di cigolio che sembrano provenire dal cambio. Anche la difficoltà a scalare le marce e la perdita di potenza sono segnali di allarme da tenere in considerazione.

Come si può immaginare, questi non sono gli unici segni di malfunzionamento. Se si verificano o se si nota qualsiasi altra forma di malfunzionamento, fissare immediatamente un appuntamento con un riparatore qualificato. Guidare un'auto con un BV non ottimale è un rischio per i passeggeri e gli altri utenti della strada. A ciò si aggiunge il fatto che i guasti minori possono essere amplificati e diffondersi ad altri componenti del cambio, dando luogo a guasti più gravi e difficili da riparare.

 

Come identificare il tipo di cambio giusto?

Il cambio può essere considerato il cuore del sistema di trasmissione in quanto collega le ruote al motore. Questa funzione è comune a tutte le trasmissioni. Tuttavia, esistono diversi tipi di riduttori meccanici (BVM) e BVA.

Il cambio manuale è il più diffuso nel continente europeo. Il sistema incorpora una serie di marce che consentono di selezionare una marcia azionando la leva del cambio mentre si preme il pedale della frizione. In altre parole, è necessario l'intervento del conducente ogni volta che si cambia marcia. Il Cambio manuale a 5 rapporti e i cambi a 6 marce sono la maggioranza sul mercato automobilistico. Tuttavia, è possibile che il veicolo abbia fino a 7 marce manuali.

 

 

Tutte le BVM funzionano secondo lo stesso principio. L'albero di entrata, noto anche come albero principale o primario, è collegato al motore tramite il sistema di frizione. Trasmette la sua rotazione all'albero intermedio che a sua volta aziona l'albero secondario. Quest'ultimo porta gli ingranaggi collegati ai rapporti di trasmissione. Quando si aziona la leva del cambio, il leveraggio trasmette il comando all'interno della trasmissione. Una forcella si muove e fa scorrere il cambio fino a quando l'ingranaggio corrispondente al rapporto di trasmissione selezionato si blocca sull'albero secondario. L'albero, in continuo movimento, aziona le ruote per far avanzare o retrocedere l'auto.

Estremamente diffusi nei mercati americani e asiatici, i cambi automatici stanno diventando sempre più popolari in Europa. In genere i produttori li offrono come optional, ma alcuni modelli sono dotati di cambio automatico di serie. Si differenziano dai cambi manuali per il fatto che il conducente non deve intervenire e non c'è il pedale della frizione. Anche il numero di marce è maggiore. Anche se lo standard sembra essere di circa 6 marce automatiche, il BVA può avere fino a 9 o 6 marce.

Anche la leva del cambio è associata al meccanismo complessivo dei cambi automatici, ma, come ci si potrebbe aspettare, la sua funzione non è quella di innestare una marcia. Ogni posizione del corridoio definisce una modalità di guida sulla quale il sistema baserà la scelta delle marce da selezionare. Le posizioni standard sono le seguenti:

  • P = Parcheggio. Le ruote dell'auto sono bloccate quando si attiva questa modalità.
  • R = Inversione. Questa è la posizione da selezionare prima dell'inversione.
  • N = Neutro. Il veicolo è in folle. Le sue ruote potrebbero girare.
  • D = Unità. Il cambio è in modalità di avanzamento. Il sistema analizza le condizioni di guida e seleziona le marce senza il vostro intervento.
  • 1 = Il veicolo è solo in prima marcia.
  • 2 = Il cambio automatico alterna la prima e la seconda marcia.

La modalità aggiuntiva S (Sport) è presente su molte auto progettate per la guida sportiva. La modalità W (Winter) è utile quando le ruote girano. La partenza su ghiaccio e altre superfici scivolose avviene in seconda marcia. La modalità 3 è disponibile su alcuni veicoli. Consente al sistema di trasmissione di alternare le prime tre marce.

Il cambio sequenziale non è un tipo di cambio in quanto tale. Si tratta piuttosto di una funzione aggiuntiva ereditata dalle trasmissioni di Formula 1. Come il cambio automatico, non ha il pedale della frizione. Il conducente deve invece selezionare i comandi tramite un paddle sul volante o azionando una leva del cambio.

Il cambio robotizzato è una versione ibrida. Si tratta fondamentalmente di un cambio meccanico. Tuttavia, il suo progetto prevede anche un sistema di gestione automatizzato. Ciò significa che è possibile passare dalla selezione manuale a quella automatica.

 

 

I BV non sono intercambiabili, poiché ogni tipo di riduttore è prodotto secondo un'architettura specifica. Inoltre, le case automobilistiche tendono ad evolvere le trasmissioni in base alle nuove generazioni di un modello. È quindi essenziale sapere quale tipo di cambio è montato sul vostro veicolo e quale riferimento gli corrisponde. Il numero di parte assume la forma di un codice impresso sull'involucro. In alcuni casi, il produttore può riportarlo su un'etichetta. Questa serie di numeri e/o lettere consente di identificare formalmente i componenti compatibili con il cambio ai fini della riparazione. Questo è anche lo stesso riferimento che deve essere preso in considerazione se è necessaria una sostituzione.

 

Come viene riparato il cambio?

Avete notato i segni di malfunzionamento, il che è un ottimo inizio. A questo punto è necessario contattare un professionista (artigiano locale, officina partner del rivenditore, ecc.) e spiegare chiaramente i difetti riscontrati. Tuttavia, non tutti i guasti giustificano la sostituzione del cambio. A volte è possibile riparare il cambio, il che è determinato dal livello di usura dei componenti, dall'entità della rottura e da altre caratteristiche del problema riscontrato. In altre parole, la diagnosi del cambio è il primo passo per una riparazione di qualità.

È importante sapere che la durata della diagnosi è casuale. Il meccanico potrebbe impiegare 5 minuti per identificare la causa del malfunzionamento, oppure potrebbe impiegare alcuni giorni prima di poter fornire una diagnosi affidabile. Questo perché la risoluzione dei problemi è complessa. Possono essere coinvolti diversi componenti e, in alcuni casi, i test funzionali e le ispezioni visive non rivelano nulla. In questi casi, la scatola deve essere smontata.

Non tutti possono smantellarlo. È necessario smontare la console centrale, rimuovere la leva del cambio, svitare i bulloni che tengono in posizione gli alberi di trasmissione, scollegare i sensori del cambio, ecc. Gli strumenti utilizzati durante la rimozione devono essere scelti con cura per consentire la rimozione dei pezzi senza danneggiare nulla, controllando al contempo il tempo necessario per l'operazione.

Una volta smontata la scatola del cambio, l'artigiano può eseguire un'ispezione più dettagliata per cercare segni di usura e deterioramento che potrebbero aver causato le anomalie osservate. Coglierà l'occasione per individuare elementi che probabilmente sono passati inosservati ma che, a lungo andare, potrebbero danneggiare il cambio.

Quando è possibile riparare il cambio, il meccanico si occupa della revisione. La sostituzione dell'olio è di solito parte integrante del processo, poiché le particelle presenti nell'olio lo intasano gradualmente, con il rischio di ulteriori guasti in seguito. Si tratta quindi di una precauzione che si applica principalmente alle BVA.

In caso di guasti critici, sceglierà di sostituire il box con un modello di seconda mano o con una sostituzione standard.

L'assemblaggio di un BVM è noioso. Il treno di ingranaggi e l'asse devono essere riposizionati, i cuscinetti fissati, gli alberi di trasmissione posizionati, ecc. Le guarnizioni e le viti da utilizzare variano e non è possibile sbagliare, altrimenti l'efficienza del cambio sarà compromessa. Una volta che l'unità è stata correttamente riassemblata, l'alloggiamento viene riempito con olio nuovo. Il meccanico sposta gli ingranaggi uno per uno per assicurarsi che i malfunzionamenti siano completamente scomparsi.

Nel caso di un cambio automatico, non è sufficiente seguire attentamente le fasi di smontaggio e installazione. Oltre ai controlli e ai test necessari, di solito è necessaria una riprogrammazione del sistema. Non c'è spazio per gli errori.

I passaggi sopra descritti sono forniti come guida per aiutare l'utente a comprendere il processo di riparazione o sostituzione. Non si deve tentare di eseguirli. È essenziale rivolgersi a un professionista per stabilire se le procedure sopra descritte sono adatte o se è necessario adattare il metodo di gestione in base ai vincoli imposti dalle condizioni e dalle proprietà del cambio.

Non bisogna mai esitare a chiedere diversi preventivi prima di intraprendere una riparazione. Le offerte serie sono gratuite, il che vi dà la libertà di affidare la riparazione della vostra scatola del cambio al professionista che più vi aggrada. D'altra parte, non è necessario delegare l'acquisto di un cambio a un professionista. È ancora meglio farlo da soli, in modo da combinare i prezzi migliori con la migliore qualità.

 

Dove e come acquistare un cambio di qualità?

Il meccanico ha confermato che non esiste un'opzione migliore della sostituzione del cambio. Si tratta di un investimento piuttosto importante, nel senso che non si tratta di un pezzo da indossare nel vero senso della parola. Le sostituzioni sono rare e il cambio dovrebbe funzionare per tutto il tempo in cui si utilizza l'auto (tranne in circostanze eccezionali come indicato sopra).

È impossibile fornire un prezzo esatto per un'operazione di questo tipo. Mentre il costo della manodopera è liberamente determinato dall'officina, il costo del prodotto sostitutivo dipende dalle sue caratteristiche. A tal fine, è necessario affidarsi solo a specialisti del cambio che offrono prodotti compatibili con tutti i tipi, modelli e marche di veicoli. EDEN BOITES dispone di oltre 12.000 prodotti in magazzino e vi offre condizioni generali di vendita e garanzia prezzi vantaggiosi.

 

 

Sono disponibili tre gamme di riduttori. I cambi usati sono i più economici. Nonostante l'uso precedente, sono funzionali e affidabili perché i nostri esperti li hanno controllati singolarmente. I cambi standard sono più costosi, ma sono anche più efficienti, il che significa un periodo di garanzia più lungo rispetto ai modelli usati. Per ogni prodotto venduto viene offerta una garanzia. Anche i prezzi sono visualizzati in piena trasparenza. Se si ordina un prodotto in magazzino, il preventivo personalizzato saranno utilizzati principalmente per informarvi sui costi di spedizione e sui dettagli dell'ordine.

Quando il riferimento corrispondente al vostro BVM o BVA non è disponibile, possiamo offrirvi una terza gamma, ovvero il cambio ricondizionato. L'officina provvederà a svuotare il prodotto difettoso prima di rimuoverlo. Inviamo quindi dei trasportatori professionisti a ritirare il cambio. Una volta arrivato nella nostra officina, i nostri tecnici si occupano della sua ricostruzione. In particolare, il cambio viene riportato alle caratteristiche tecniche di un prodotto nuovo. Il ricondizionamento viene effettuato sulla base di un preventivo.

Per noi è un punto d'onore selezionare i nostri partner in base a standard molto elevati. I trasportatori non fanno eccezione a questa regola. La loro copertura è vasta e consente di consegnare i riduttori a indirizzi in Francia e in altri paesi europei. La sicurezza del vostro pacco è garantita e ci assicuriamo che i tempi di attesa siano i più brevi possibili, in modo che l'officina possa occuparsi rapidamente della riparazione del vostro cambio.

Torna alla lista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.