I componenti di un meccanico per auto sono per lo più parti soggette a usura. Il libretto di manutenzione specifica quindi la frequenza con cui i componenti in questione devono essere sostituiti. Ad esempio, gli ammortizzatori devono essere sostituiti ogni 80.000 km, le pastiglie dei freni hanno una durata media di 30.000 km, ecc.

Tuttavia, noterete che non c'è nulla sulla sostituzione del cambio. Questo perché il progetto prevede una durata minima di 300.000 km. Le riparazioni e le modifiche di un cambio sono quindi necessarie solo se il componente è fuori uso. Ma come si fa a sapere se il cambio è difettoso? Quali sono i riflessi giusti in caso di guasto? Scoprite le risposte alle vostre domande in questo articolo.

 

Guasto al cambio: quali sono gli indicatori?

La robustezza del cambio è sorprendente. Per tutte le marche e i modelli, questo componente della trasmissione dovrebbe teoricamente durare quanto l'auto! Nella pratica, tuttavia, alcuni fattori possono distorcere questa stima. Il più delle volte si tratta di circostanze inaspettate, come urti e incidenti, ma possono anche essere la conseguenza di errori di negligenza, come la dimenticanza di effettuare la regolare manutenzione. Di conseguenza, le prestazioni del cambio diminuiscono. All'inizio i problemi sono lievi, ma possono svilupparsi molto rapidamente. Se non si reagisce ai primi sintomi, c'è il rischio che i componenti si rompano e che il cambio sia completamente inutilizzabile. In quest'ultimo caso, si dovrebbe prendere in considerazione la possibilità di rivolgersi ad un negozio specializzato per trovare una scatola di ricambio compatibile con la vostra auto. Ma prima di arrivare a questo punto, è possibile prestare attenzione ai segnali di difficoltà.

I seguenti guasti e sintomi sono quelli considerati ricorrenti. Non si devono escludere altri guasti meno frequenti. Al primo segnale di problema, cioè non appena il cambio cambia comportamento, è necessario farlo controllare rapidamente.

 

 

Si può avere la sensazione che il cambio sia diventato duro. Questo non è necessariamente un sintomo di guasto, ma è comunque essenziale effettuare alcuni controlli. Controllare innanzitutto il pedale della frizione per verificare che la sua corsa non sia ostacolata da rifiuti, ghiaia, fango, un tappetino spesso o mal posizionato, ecc. Controllare il livello dell'olio nella scatola del cambio. Quando non c'è abbastanza liquido, gli ingranaggi sono poco lubrificati e bisogna forzare il cambio a reagire ai movimenti. Contemporaneamente, controllare il livello del liquido della frizione. Se non vi sentite a vostro agio con questi controlli, chiedete a un professionista di eseguirli.

Si può avere la sensazione che alcune o tutte le marce siano dure. Si spostano con difficoltà. Spesso la colpa è deglianelli di distribuzione usurati e dei problemi al leveraggio. Quando le parti sono usurate, non sono più in grado di svolgere la loro funzione, che è quella di trasmettere il comando della leva all'interno del cambio per innestare la marcia desiderata. La durezza di alcuni ingranaggi può anche essere il risultato di un guasto al volano o al sistema di frizione.

C'è solo una marcia che cambia male. Ciò significa che una delle parti collegate all'ingranaggio in questione è fuori uso. Di solito si tratta del sincronizzatore, ma è possibile che il problema sia dovuto ad altri componenti.

La marcia si innesta normalmente, ma tende a inserirsi da sola, soprattutto quando si accelera. La leva del cambio torna in folle senza alcun intervento da parte vostra. Ciò significa che l'ingranaggio "salta", il che è spesso il risultato di un guasto al leveraggio o al sincronizzatore.

Si sente una specie di fischio dal cambio quando il regime del motore aumenta. Se il rumore scompare al disinnesto, è probabile che i cuscinetti siano usurati. Sono queste parti a dover essere sostituite, non l'intero cambio.

Quando si cambia marcia si sentono sempre dei rumori di scricchiolio. Questo problema può essere associato o meno a difficoltà nell'inserimento delle marce, ma nella maggior parte dei casi è sintomo di sincronismi usurati. Anche i cambi di marcia possono emettere un rumore di scricchiolio quando i cavi sono regolati in modo errato.

Si può notare un fruscio quando ci si trova in determinate fasce di velocità. È possibile che i denti del pignone siano troppo consumati.

Quando si accelera, il cambio fa un rumore insolito. Il rumore può verificarsi anche in fase di frenata del motore. In questi casi, è probabile che il problema riguardi il differenziale.

L'olio può essere visibile sotto l'alloggiamento del cambio. Se si notano macchie nel punto in cui si è parcheggiato, ciò indica una perdita d'olio. L'alloggiamento può essere forato o mal sigillato. In un primo momento, è possibile che non si notino rumori sospetti o segni di un basso livello di fluido. Ma se si lascia che il problema si protragga, c'è il rischio elevato che il cambio si rompa. Non prendete mai alla leggera una perdita!

Come si è detto all'inizio, queste sono le manifestazioni più comuni di un'anomalia nella Come funziona il BV. Se si notano uno o più di questi segnali di pericolo, ma anche se si notano altri segni anomali, è meglio smettere di usare l'auto. La cosa migliore da fare è chiamare un professionista e fissare un appuntamento per la diagnosi del cambio.

 

Cambio fuori uso: come ripararlo?

Va da sé che eventuali guasti devono essere riparati in modo adeguato. In caso contrario, non sarà possibile continuare a guidare il veicolo senza il rischio di aggravare i guasti al cambio. Mantenete la calma e siate metodici. La prima cosa da fare è annotare tutti i sintomi. Contattate quindi un meccanico professionista e comunicategli i segni di guasto che avete notato. Se i sintomi sono tali da indicare guasti critici, possono consigliare di portare il veicolo presso la propria officina o di farlo trainare.

Una volta che il veicolo è nelle mani del meccanico, questi può iniziare i controlli. Nessuna parte sfugge alla sua attenzione.

 

 

La rimozione è spesso necessaria per affinare la diagnosi. In altre parole, il meccanico rimuove il cambio e lo esamina su un banco di lavoro pulito. La rimozione del cambio dipende dal sistema di trasmissione. Se l'auto ha la trazione anteriore, il cambio può essere situato davanti o dietro il motore. Per accedere alla scatola del cambio è necessario smontare diversi componenti. In alcuni casi, è necessario rimuovere la griglia, la centralina, il radiatore, ecc. Se l'auto ha una trasmissione a trazione posteriore, il cambio viene solitamente rimosso dall'abitacolo o da sotto. A seconda del modello che si guida, la rimozione del motore può essere necessaria per consentire al meccanico di rimuovere in sicurezza il cambio.

La scatola del cambio viene solitamente sostituita prima della rimozione. Se necessario, il meccanico rimuove l'olio dopo aver posizionato la scatola del cambio sulla sua superficie di lavoro. L'intera superficie esterna del riduttore viene quindi pulita a fondo. L'operazione viene eseguita con una spazzola immersa nella benzina o nel gasolio o con un pulitore a vapore.

Una volta che la scatola del cambio è stata rimossa e svuotata, il meccanico può iniziare lo smontaggio per accedere a ogni parte per l'ispezione. Il meccanico probabilmente farà ruotare gli alberi di trasmissione per valutare il grado di usura degli ingranaggi. Verificherà inoltre che i denti dei pignoni siano completi e in perfetto stato. Allo stesso tempo, ispezionerà la superficie del cuscinetto della scatola del cambio, che dovrebbe essere priva di vaiolature. L'ispezione continua fino a quando tutti i componenti del cambio sono stati controllati a fondo. Ci sono spazi vuoti o le parti sono fissate correttamente? Le guarnizioni sono ancora in buone condizioni? Sono presenti tutte le viti e, in caso affermativo, svolgono correttamente la loro funzione? Le parti sono forate, incrinate, ecc. o presentano altre forme di deterioramento?

Quando il meccanico valuta il cambio, elenca i componenti difettosi/usurati, come gli anelli sincronici, i cuscinetti e così via. Annota quali devono essere sostituiti e quali sono consigliati per la sostituzione. In base ai risultati della diagnosi, il professionista può stabilire se il cambio deve essere sostituito.

Prima di considerare la sua sostituzionePrima di prendere in considerazione una sostituzione, è necessario conoscere il numero del cambio per assicurarsi di acquistare un prodotto compatibile. La vostra officina sarà in grado di fornirvi queste informazioni.

Una volta trovato un cambio compatibile, il meccanico può procedere al rimontaggio, che è complesso quanto lo smontaggio. Cambio, albero secondario, guarnizioni, coppa dell'olio... ogni elemento viene ispezionato e fissato con grande cura. L'assemblaggio viene eseguito secondo un ordine specifico per il vostro cambio. Come durante la rimozione, il meccanico può toccare altri componenti meccanici in modo da installare il cambio nel modo corretto. Il passo successivo è la lubrificazione del cambio, che prevede l'aggiunta di un olio per cambi con un indice di viscosità conforme alle raccomandazioni del produttore. Dopodiché, il proprietario dell'officina inizia a testare. Si assicura che gli ingranaggi girino correttamente. Controlla che le marce siano fluide e silenziose. Controlla che non vi siano perdite di lubrificante. Ovviamente verranno eseguiti altri controlli, che richiedono meticolosità, grande rigore e una padronanza impeccabile del meccanismo del cambio.

 

 

Le trasmissioni automatiche sono molto più che semplici parti meccaniche. Il meccanico deve verificare che le funzioni elettriche ed elettroniche siano normali. Di solito è necessaria una riprogrammazione completa prima che il cambio sia pronto ad assumere le sue funzioni.

Solo dopo questa serie di controlli e test metodici, il meccanico sarà in grado di restituirvi un cambio funzionale. Il suo intervento è soggetto a una garanzia che vi permetterà di percorrere migliaia di chilometri in tutta tranquillità.

Prima di ripartire, ricordatevi di informarvi sulla manutenzione necessaria e sulla sua frequenza. Non dimenticate che prendersi cura del cambio è il modo migliore per evitare guasti! Chiedete anche all'officina se ha ulteriori consigli per prevenire i malfunzionamenti.

 

Cambio fuori uso: dove trovare un pezzo di ricambio?

Avete superato il primo passo per l'acquisto di un cambio, che consiste nell'individuare il numero di parte che state cercando. Potete quindi iniziare a confrontare le offerte esistenti, facendo attenzione ad evitare le insidie. Quando un cambio si rompe in modo irreparabile, dovrete pagare molto per la sua sostituzione. È comprensibile che si cerchi prima di tutto un ricambio economico, ma questo non deve andare a scapito dell'affidabilità del prodotto. Come abbiamo già detto, un cambio dovrebbe durare per tutto il tempo in cui il veicolo viene utilizzato. Dovrebbe essere operativo per almeno qualche centinaio di migliaia di chilometri. Questo è il senso della scelta di un cambio di qualità.

La scelta del negozio è estremamente importante. Assicuratevi di utilizzare una piattaforma che offra esclusivamente cambi testati da esperti e soggetti a una garanzia sui pezzi. Questi criteri sono tra gli impegni prioritari del team di EDEN BOITES. Ognuno dei 12.000 prodotti disponibili nei nostri 7 centri di stoccaggio è stato sottoposto a una serie di controlli. I nostri tecnici garantiscono prestazioni complete, indipendentemente dalla gamma a cui appartiene il prodotto.

Come prodotto di base, offriamo cambi usati. Per definizione, si tratta di componenti meccanici che sono stati precedentemente utilizzati in altri veicoli. Tuttavia, queste trasmissioni manuali e automatiche sono sempre affidabili. Dopo la loro valutazione, i nostri specialisti definiscono il periodo di garanzia, che è di almeno 3 mesi, ma può essere più lungo a seconda delle caratteristiche del prodotto usato. Questa famiglia di prodotti è adatta soprattutto ai veicoli che non sono soggetti a un uso intensivo.

La gamma viene aumentata con il cambio di serie. I prezzi sono più alti, ma anche le prestazioni garantite sono migliori. Questa categoria di prodotti viene fornita con una garanzia di 12 mesi ed è perfettamente adatta a un uso intensivo. In altre parole, è meglio investire in un BVM o BVA in cambio standard se si è soliti fare lunghi viaggi e/o se si guida regolarmente l'auto.

Ci preoccupiamo di rifornire regolarmente il nostro magazzino, assicurando ai nostri clienti un'ampia gamma di prodotti. Ciononostante, non si esclude la possibilità che il prodotto di cui si ha bisogno non sia disponibile in magazzino. State tranquilli, abbiamo un'ottima alternativa che vi permette di ridurre le spese, combattere gli sprechi e godere di un cambio come nuovo. Si tratta della ricostruzione a km 0 del pezzo difettoso, chiamata semplicemente ricondizionamento del cambio. L'officina cambierà l'olio, rimuoverà la scatola del cambio e la fisserà su un pallet. Il nostro team si occupa di organizzare la rimozione, la ricostruzione e la restituzione del prodotto ricondizionato.

EDEN BOITES ha una posizione di leadership sul mercato francese e anche su scala europea. Ciò è dovuto principalmente alla rigorosa attenzione che prestiamo alla qualità dei nostri riduttori, senza trascurare la nostra applicazione per offrire prezzi competitivi grazie ai quali è possibile controllare i costi della riparazione. A ciò si aggiunge il fatto che operiamo su scala continentale. Questo significa che potete indicare un indirizzo di consegna in Francia o in un altro Paese europeo e vi garantiamo che il vostro riduttore sarà consegnato nel più breve tempo possibile da corrieri esperti nel loro settore.

Non aspettate che il vostro cambio sia più serio per chiedere il vostro preventivo gratuito. Riceverete rapidamente un preventivo personalizzato e non vincolante via e-mail. Siete soddisfatti della proposta? Confermate il vostro ordine e approfittate delle numerose soluzioni di pagamento sicure che offriamo. Il malfunzionamento del cambio sarà presto un brutto ricordo e potrete riprendere la strada in tutta tranquillità.

Torna alla lista

2 commenti su "Come si fa a sapere se un cambio è fuori uso?"

  1. marigaux loic ha detto:

    Salve ,
    Ho un problema di rumore di cuscinetti nel mio cambio.
    Vorrei sostituirlo con un cambio standard sul vostro sito, ma mi rendo conto che ci sono 2 modelli sul mio veicolo.
    Opel astra 1.7 cdti cambio 6 manuale dal 2011 120000km .
    Potreste consigliarmi sulla scelta del cambio?
    M32 o MZ4?
    Grazie in anticipo.
    cordialmente

    1. EDEN ha detto:

      Ciao, clicca qui per avere un preventivo: https: //eden-boites.com/devis-en-ligne.html

Lascia un commento